OFFERTE SPECIALI | RECENSIONI | NEI DINTORNI | EVENTI | FOTO | NEWS |
OSPEDALE DI PIAZZA ARMERINA ENNA NEL 1444-1583:


OSPEDALE DI PIAZZA ARMERINA ENNA NEL 1444-1583

Ospedale di Piazza Armerina Enna nel 1444-1583

Secondo trasferimento dell'ospedale di Piazza Armerina Enna nel 1444-1583
Nel 1444 Graziana, figlia della nobile Giacoma Villardita, fa trasferire l'Ospedale per gli infermi di S. Calogero e di S. Maria degli Angeli, fondato dalla madre nel 1420, sul piano di S. Giuseppe.

Questo trasferimento è dovuto all'esigenza di un ospedale più grande e con una chiesa accanto capiente e funzionale.
A tali requisiti risponde l'edificio della strata di la carrera che è in comunicazione con la chiesa vicina dei SS. Filippo e Giacomo.
Qui l'ospedale continua a chiamarsi Ospedale di S. Calogero e di S. Maria degli Angeli, gestito dai frati Ospedalieri dell'Ordine di S. Giacomo d'Altopascio.
In questo periodo si ha l'esigenza di un più capiente ospedale perché la popolazione è vicina ai 10.000 abitanti.
Circa dieci anni dopo, nel 1454, e poi nuovamente nel 1460, le ennesime epidemie di peste e le immancabili carestie, ridurranno gli abitanti a quasi 8.000.

Nell'edificio dove è ospitato l'ospedale, nel 1583, vi si trasferiranno i Padri Agostiniani della Provincia di Sicilia provenienti dalla sede di via Madonna della Facciranna al Monte (poi via Madonna della Stella) e trasformeranno la chiesa dei SS. Filippo e Giacomo in quella di S. Agostino.


OSPEDALE DI PIAZZA ARMERINA ENNA NEL 1444-1583

article by:
GAETANO MASUZZO, Piazza Armerina
Gaetano Masuzzo